Buongiorno a tutti ;) , oggi vorrei condividere con voi la mia personalissima esperienza con alcuni prodotti per Bambini, che mi hanno letteralmente entusiasmata, ovvero la Linea ALOEBASE KIDS DI BIOEARTH. Ma prima di parlarvi dei prodotti in particolare, vorrei raccontarvi la storia che c' è dietro.

Voi infatti non lo sapete, ma io sono la mamma di Eva, una piccola peperina di diciotto mesi che, da quando aveva sei mesi, lotta (ed io con lei) con la poco simpatica e fastidiosissima DERMATITE ATOPICA.

Da buona cultrice, e a tratti fanatica dell'Eco Bio, potete immaginare il mio sconforto davanti alla prima diagnosi di questo problema, con conseguente presa di coscienza dei prodotti "consigliati" che da allora in avanti, avrei dovuto utilizzare per il bagnetto e la pulizia quotidiana della mia cucciola;

Gli INCI di questi prodotti reclamizzati nelle farmacie e nei negozi specializzati, mi hanno fatto letteralmente rabbrividire: Paraffinum liquidum, Cyclomethicone , Peg (solo per citare i più conosciuti), sembravano essere i principali protagonisti della composizione di quasi tutti i prodotti di "mantenimento" che mi capitavano tra le mani...Tra me e me ho pensato: MA ANCHE NO!

Ho provato ad informarmi in maniera autonoma, ma quando c'è di mezzo la salute dei piú piccoli, tendi a non fidarti di pareri di "sconosciuti" e hai timore a provare "rimedi della nonna" che potrebbero peggiorare la situazione;

Confesso che mi son trovata in seria difficoltà, e stavo per cedere ai vari detergenti proposti volta per volta; Poi, uno degli specialisti consultati, molto gentilmente e "pazientemente", mi ha elencato in maniera chiara e semplice, le ESIGENZE QUOTIDIANE di una pelle afflitta da DERMATITE ATOPICA, e, invece che limitarsi solo a consigliarmi dei prodotti in particolare, mi ha dato gli strumenti per scegliere criticamente ed in maniera autonoma i prodotti utili al bagnetto e alla pulizia quotidiana della pelle ultra delicata della mia bambina.

Sia chiaro, che io parlo esclusivamente dei periodi di remissione che si verificano nelle pelli tendenti ad atopia, e che è comunque preferibile in questi casi rivolgersi al dermatologo di fiducia che ha gli strumenti per valutare la gravità e i relativi trattamenti caso per caso; Voglio condividere comunque con voi la mia esperienza e ciò che ho imparato.

dermatite atopica visibile sul viso di un neonato Cos'è la dermatite atopica 

 Adesso userò un pò di paroloni, che per correttezza, bisogna usare così  come da definizione :)

 La dermatite atopica (o eczema atopico) è una malattia cronica  infiammatoria della pelle , che alterna periodi d'esacerbazione a periodi di  remissione: La pelle del neonato colpito da dermatite atopica si  presenterà secca e localmente arrossata e infiammata, questo perchè, è  una condizione che, altera la barriera epidermica rendendo la cute secca,  e anormalmente sensibile alle aggressioni esterne.

 È, in soldoni, un problema della barriera cutanea, dove la pelle non ha piú un ruolo di protezione, e quindi non trattiene piú l'acqua necessaria, ma la fa evaporare troppo (cute secca) e al contempo, lascia penetrare facilmente gli allergeni provocando le risposte infiammatorie.

Una pelle afflitta dalla dermatite atopica, nei periodi critici sarà interessata da eritemi molto accentuati, rush cutanei, accompagnati da un forte prurito e a volte edemi: In questa fase, affidiamoci completamente nelle mani dei medici che provvederanno a prescrivere, di regola, creme cortisoniche.

Quando la fase critica sarà passata, la pelle del bambino, è caratterizzata da una secchezza molto marcata che provoca un prurito molto intenso, ed è in questi periodi, che dobbiamo prestare particolare attenzione ai gesti di pulizia quotidiani, in quanto piú la pelle sarà idratata, meno fasi critiche avremo. 

primo bagnetto neonatoCosa fare per limitare i disturbi

I nostri rituali devono tener conto di pochi ma, importanti principi:

 •L'Acqua (soprattutto quella particolarmente dura), tende a seccare la  pelle;  è quindi consigliato limitare la frequenza e la durata dei bagnetti  e non  superare mai i 34 gradi di temperatura. 
 •Bisogna utilizzare detergenti delicati, possibilmente senza sapone, o  con  bassissimo potere schiumogeno (tenete a mente ciò)
 •Se abbiamo bisogno di pulire o rinfrescare il viso durante la giornata,  quando è possibile, preferiamo sempre l'uso delle acque termali da  vaporizzare, che hanno proprietà lenitive per la pelle
 •Il sale e il cloro presenti al mare e in piscina, seccano la pelle; Appena  possibile, sciacquiamo la pelle del bambino.

•Bisogna proteggere la pelle sia dal caldo che dal freddo
•Per asciugare la pelle, tamponiamo gli asciugamani,  non sfreghiamoli contro la pelle per evitare di irritarla ulteriormente
•Utilizziamo creme particolrmente grasse e ricche di olii, che ci assicurano un importante effetto barriera e un'idratazione lunga 

La linea Aloebase Kids Bioearth come valido alleato alla lotta alla secchezza cutanea

All'inizio di questo articolo, vi parlavo di quanto mi ha entusiasmato la scoperta e l'uso della nuova linea aloebase Kids della Bioearth, e vorrei spiegarvi perchè, partendo dagli elementi presenti nella loro formulazione:

Tutti i prodotti sono infatti a base di

Aloe, che ha un'azione dermoprotettiva, idratante ed emolliente (qualità importantissime per una pelle affette da atopia),

Avena, nota per le sue proprietà antinfiammatorie, ha un alto potere idratante e nutritivo, permettendo di trattenere l'acqua negli strati profondi del derma; riequilibra il ph della pelle, calma le irritazioni e lenisce rossori e prurito                                  

Calendula che svolge un'azione antinfiammatoria, antisettica e cicatrizzante                                                                  

 Latte d'asina, secondo il mio parere, l'elemento distintivo di questa linea; il latte d'asina infatti, grazie alle vitamine e all'apporto dei lipidi, previene e limita i disturbi legati a malattie della pelle come quelli proprio dell'eczema; la vitamina A aiuta a rendere la pelle piú resistente alle irritazioni, e ultimo ma non meno importante, compensa gli effetti disseccanti dell'acqua.

Capirete, se avete avuto la pazienza di seguirmi fino a questo punto, il perchè io abbia sentito la necessità di provare questa linea: nonostante sia stata presentata come linea di prodotti specifica per la pelle delicata e sensibile del neonato e del bambino, la sua formulazione mi ha fatto ben sperare che fosse adatta anche in caso di pelle problematiche. Dopo un periodo di prova di ben cinque mesi, posso affermare che, si, è un OTTIMA LINEA PER L'IDRATAZIONE DELLA PELLE ATOPICA.

La linea completa Aloebase Kids è formata da: BAGNO DELICATO CORPO-CAPELLI, SAPONE DELICATO, CREMA PROTETTIVA ZINCO, CREMA BABY NUTRIENTE VISO E CORPO, CREMA BABY IDRATANTE VISO E CORPO, GEL LENITIVO ALL'ALOE E OLIO MASSAGGIO.

Nello specifico, ho personalmente utilizzato per la detergenza quotidiana, il sapone delicato; per il cambio pannolino, la crema protettiva all'ossido di zinco; per l'idratazione della pelle dopo il bagnetto, nei mesi invernali ho utilizzato la baby crema idratante viso e corpo mentre adesso, con le temperature piú calde, sto utilizzando il gel lenitivo all'aloe e tra poco vi spiegherò perchè.

prodotti aloebase kids di bioearth per il bagnetto Opinioni sui prodotti della linea Aloebase  Kids di Bioearth

 Vorrei adesso rendervi partecipi delle mie impressioni, maturate dopo  l'utilizzo costante dei prodotti indicati prima:

 Partiamo dalla detersione giornaliera e quindi, dall' ALOEBASE KIDS  SAPONE DELICATO: Per me, il prodotto di punta della mia  personalissima scelta; ho acquistato questo prodotto per primo, e, sulle  ottime impressioni avute, ho poi optato per altri prodotti della linea; Che  dire: semplicemente perfetto per le esigenze della pelle della mia  piccola.

 La frase DETERGE DELICATAMENTE LA PELLE è riduttivo per questo  sapone. Ricordate quando vi dicevo che bisogna scegliere detergenti  con bassissimo potere schiumogeno? Ebbene, questo sapone fa  pochissima schiuma,e nonostante l'ottimo potere detergente, risulta  estremamente delicato sulla pelle, e lascia incredibilmente morbida e  nutrita la pelle dopo il suo utilizzo. Con l'uso  costante invece, anche  grazie alla presenza dell'aloe e del latte d'asina, ho notato che le zone  del viso arrossate si sono notevolmente schiarite. Per me quindi, un  prodotto di cui non fare più a meno.

 Per il cambio pannolino ho provato la ALOEKIDS CREMA  PROTETTIVA ZINCO, una crema a base di ossido di zinco, ed  arricchita da Aloe ad azione emolliente,e latte d'asina ed estratti ed olii vegetali. Previene gli arrossamenti da pannolino e lenisce sin dalla prima applicazione. È una crema dalla consistanza di una pasta, è davvero molto densa (preferisco quelle piú fluide), ma, in realtà si stende ugualmente molto facilmente, e, il tubetto, ha una resa eccezionale:

Ha superato egregiamente la prova del caldo, quando le irritazioni da pannolino diventano piú frequenti e molto piú fastidiose: Il suo uso costante e ad ogni cambio ha praticamente azzerato i fenomeni di arrossamento e irritazione.

Come detto prima, per l'idratazione ho utilizzato nei mesi invernali ALOEBASE KIDS CREMA BABY IDRATANTE VISO E CORPO.

Questa è una crema ad azione emolliente (importantissima funzione per la scelta di creme per le pelli afflitte da dermatite atopica) ed idratante a base di Aloe ed arricchita con estratti di Avena, Calendula, Tiglio e Latte d'asina. Rinforza e preserva l'equilibrio della cute del bambino. 

È stata la risposta alla secchezza data dall'effetto dei bagnetti più lunghi (è difficile a volte convincere una bambina, felice di giocare con i suoi pesciolini , che il momento del bagnetto è finito :), e alle temperature rigide invernali.

È una crema realmente ricca e corposa, dopo che la si massaggia , la pelle appare morbida e nutrità; con l'uso costante, ho notato una discreta diminuzione delle zone estremamente secche e quindi, anche un miglioramento del prurito. Unico neo (se così si può  definire) è anche uno dei suoi pregi: l'estrema ricchezza della crema, secondo le mie personali preferenze, si riflette nella consistenza grassa, e su tempi lunghi di assorbimento, che la rendono a me congeniale in inverno, ma un pò meno in estate. 

Quindi, appena il caldo ha fatto capolino nelle nostre giornate, ho ripiegato sul più leggero, ma non meno efficace ALOEBASE GEL LENITIVO ALL'ALOE,  lo uso da un mesetto, e devo dire che mi sta conquistando ogni giorno di piú; nonostante sia una formula gel, la sua formulazione rimane ricca come quella delle creme, ma lascia la pelle piacevolmente asciutta e fresca ed idratata: infatti, lo uso non solo come "crema idratante", ma anche come dopo sole. La pelle appare subito lenita e i rossori attenuati.  

Ripeto, consiglio davvero con entusiasmo di provare per i vostri bimbi questa linea, la cui formulazione è, secondo il mio modestissimo parere, davvero un'ottimo connubio tra delicatezza, efficacia e ricchezza. 

Potete trovare tutta la linea cliccando sul link, ALOEBASE KIDS BIOEARTH e valutare quello che piú fa al caso vostro;

E voi li avete già provati? Vi invito, se vi fa piacere, a condividere le vostre impressioni e le vostre opinioni sui prodotti di questa linea, così da poterci confrontare e magari scoprire nuovi usi ed applicazioni :) 

Alla prossima